Cerca nel sito:

               

Dopo tredici anni viene condannato per aver sfregiato una donna in volto

3 Feb, 2011

Caltanissetta, 03 febbraio 2011, ore 17.45 – Tredici anni fa, un uomo, Luigi Azzolina di 43 anni, entrò in un supermarket, all’oraio di chiusura, per acquistare una lattina di birra, ma dopo che la cassiera, una ragazza sancataldese, gli aveva detto che ormai le casse erano chiuse e che quindi non poteva fare il suo acquisto si adirò moltissimo, tanto da aspettare la ragazza all’uscita del supermarket e colpendola in viso con un taglierino, provocandole una ferita permanete e ben visibile sul viso. Il fatto, all’epoca suscitò molto scalpore all’interno del paese, anche perchè, la ragazza una settimana dopo, si sarebbe sposata. L’uomo non era mai stato riconosciuto, fino a quando, l’anno scorso, le impronte rilevate sulla lattina di birra che l’uomo voleva comprare, erano le stesse di quelle di un uomo indagato in un altro caso di aggressione. Così, l’uomo è finito davanti il Tribunale collegiale. La donna, rappresentata dall’avvocato Agata Maira, si è dichiarata parte civile, mentre l’uomo dovrà nominare un altro legale, visto che l’avvoato Paolo Piazza ha rinunciato al mandato.

I Commenti sono chiusi



I NOSTRI GIORNALI:

Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di sicilianotizie.info  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.