Cerca nel sito:

               

Gela, acqua color petrolio dai rubinetti.

21 Feb, 2011

Gela (Cl), 21 Febbraio 2011, ore 10:55. Ancora una volta la rete idrica e fognaria di Gela mostra i segni della sua veneranda età allarmando i cittadini che continuano a temere per la loro salute. Il fatto accaduto per l’ennesima volta in via Risorgimento quando giorno nove del mese di febbraio 2011 in alcune abitazioni nei pressi del quartiere San. Giacomo ed in particolare al numero civico 170 alcuni cittadini si sono visti sgorgare dai rubinetti acqua color petrolio. Urla e paura si sono approcciati alla vista di acqua di colore nero maleodorante da parte del sig, A.F. che si trovava in quell’ istante all’ interno della doccia,non era petrolio ma forse un frammisto tra liquami fognari ed acqua.

I cittadini hanno subito informato il Sindaco e la società della rete idrica pubblica, che immediatamente è  intervenuta senza però risolvere il problema, infatti a tutt’oggi l’allarme permane e molti temono per la salute, ma è chiaro che il problema nasce dal fatto che che la rete idrica rinnovata di recente si accomuni ad una rete fognaria fatiscente e vecchia di 50 anni che forse denota perdite non facilmente identificabili.

Infatti che negli anni si sono ripercorse e lo stesso sig. A.F. parla di una reale paura per la salute, l’uomo  ha pagato personalmente il grave stato di inquinamento ambientale che negli anni ha colpito Gela, la sua storia inizia con la nascita di due figli malformati di cui uno è già morto per un idrocefalo circa un anno fà, mentre la seconda figlia è nata con una grave palatoschisi , solo il  terzo figlio di 8 anni invece è perfettamente normale, ma tutti i medici  a cui si è  rivolto fanno risalire le malformazioni al grave stato di inquinamento,ma ancora oggi nessuno ha saputo dare reali risposte.

A Gela alcuni studi statistici sembrano comunque ammettere che tra il 2006 ed il 2007 ci siano stati circa 900 casi di palatoschisi a cui si assommano decine di aborti terapeutici effettuati fuori dalle mura cittadine. Inquinamento e salute, quindi, sembra essere a detta di molti cittadini un reale connubio creato dal sistema globale che è riuscito ad inserirsi in alcuni casi anche nella catena alimentare come si è visto nell’’ambito dello studio Sebiomag che ha denotato una notevole incidenza di arsenico nel sangue dei cittadini Gelesi. Esiste ,quindi,il connubio tra inquinamento e salute a Gela? Molte morti bianche ancora aspettano delle risposte.

Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi



I NOSTRI GIORNALI:

Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di sicilianotizie.info  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.