Cerca nel sito:

               

Licata, la droga viaggia su 4 ruote. Corrieri sui pullman di linea

25 Feb, 2011

Licata (AG), 25 febbraio 2011, ore 19.02 – Da parecchio tempo ormai, le forze dell’ordine di Licata attendono il pullman. Polizia e Guradia di Finanza lavorano incessantemente per frenare i corrieri della droga. Giovani licatesi(quasi tutti studenti universitari)si riforniscono di hashish e marijuana a Palermo e Catania per poi spacciarla nel fine settimana a Licata. Il mezzo di trasporto è il pullman, alla fermata oltre a mamma e papà ad attenderli ci sono poliziotti e finanzieri. A stretto raggio sono numeri i giovani arrestati e segnalati. L’ultimo ieri sera alle 22:30. N.A, queste le iniziali 25 anni. Il giovane arriva da Catania a Licata col pullman di linea, appena sceso viene sottoposto a perquisizione personale. Addosso, gli agenti del locale commissariato di pubblica sicurezza unitamente alle fiamme gialle trovano 7 grammi di marijuana e 0,10 di hashish. Il giovane ammette di averla acquistata nel capoluogo etneo ma solo ed esclusivamente per uso personale.N.A viene segnalato alla Prefettura di Agrigento per detenzione ai fini di farne uso personale di sostanza stupefacente. Non solo giovani universitari, i corrieri della droga sono anche cittadini extracomunitari regolarmente residenti a Licata come i due marocchini arrestati dallaguardia di finanza poco più di una settimana fa, nascondevano la droga in mezzo alla carne. Dopo un’intensa attività investigativa i militari delle fiamme gialle notavano che i due extracomunitari erano sull’autobus che ritornava da Palermo. Predisponevano quindi un servizio di pedinamento del mezzo sino a giungere alla prima fermata dove scendevano con in mano diversi sacchetti di plastica. Vedendo i finanzieri anche se in abiti civili, si liberavano dei contenitori tentando di darsi alla fuga ma venivano immediatamente bloccati dai militari. Il successivo riscontro del contenuto dei sacchetti dei quali si erano disfatti gli extracomunitari permetteva il rinvenimento di 8 panetti di hashish sistemati in mezzo a della carne, con l’intento di camuffarne l’odore in caso di controllo con i cani antidroga.

Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi



I NOSTRI GIORNALI:

Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di sicilianotizie.info  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.