Cerca nel sito:

               

Licata, quando il calcio è fenomeno di aggregazione e di crescita sociale

29 Mar, 2011

Licata (AG), 29 marzo 2011, ore 18.11 – La fine della partita, l’inizio della festa. Il Licata calcio batte la Parmonaval 3-0 e conquista la matematica promozione in serie D. Detta così sembra un normale salto di categoria, un qualunque pallone che rotola in qualunque campo di calcio….ma non è cosi…a Licata il calcio significa altro, molto altro. Quando lo sport si trasforma in fenomeno sociale. Il Dino Liotta raccoglie quasi quattromila persone e non c’è evento a Licata che riesca a fare tanto, capace di mettere insieme nello stesso posto cosi anime colorate di gialloblù. Il calcio si intreccia col tessuto sociale fino a diventarne parte predominante. Licata è la città del Faro la cui luce attualmente stenta a splendere ma per un pomeriggio si dimentica tutto, il calcio è lo scacciapensieri, il calcio come cancellazione di ogni problema…si festeggia e basta il resto non conta. La gloriosa società delle aquile torna a volare nei cieli della D, un primo passo per ricominciare a respirare aria di risveglio….il simbolo è l’aquila ma il Licata quanto a vite è un gatto..muore, resuscita muore di nuovo e resuscita ancora una volta….una creatura partorita ufficialmente nel 1931 con la punta massima alla fine degli anni ottanta quando Dino Viola, ex presidente della Roma con la lente d’ingrandimento cercava sulla carta la città di Licata conosciuta lungo tutto lo stivale per la squadra di calcio dei ragazzi terribili…poi le cadute, le risalite, l’ultima la passata stagione. Piero Santamaria e i suoi amici malati di pallone rilevano il Campobello con quattro punti in classifica, impresa disperata, follia calcistica scommessa per tutti già persa per tutti tranne che per lui Piero Santamaria, l’uomo che salva l’eccellenza e conquista la D in un anno……roba che solo a Licata può accadere, piazza unica per storia e blasone calcistico….Il presidente romantico e tifoso, Piero Santamaria… il volto felice, l’uomo da ringraziare se oggi il Licata può traghettare lo deve a questo “folle” Presidente che si è messo in gioco salvando una squadra già retrocessa l’anno scorso e consegnando quest’anno la serie D all’intera città.

Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi



I NOSTRI GIORNALI:

Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di sicilianotizie.info  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.