Cerca nel sito:

               

Licata, rinviato al 14 marzo il processo al sindaco Graci

22 Feb, 2011

Licata (AG), 22 febbraio 2011, ore 17.42 – E’ stato rinviato al 14 marzo prossimo il processo nei confronti del sindaco di Licata, Angelo Graci che si celebra davanti ai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Agrigento, presidente Francesco Messina, a latere Giuseppe Lupo e Alfonso Pinto. Stamattina sono stati ascoltati alcuni testi. Il sindaco di Licata, che deve rispondere del reato di concussione, in concorso con l’ex assessore alla Solidarietà Tiziana Zirafi, con l’ex vice presidente del Consiglio comunale Nicola Riccobene e con l’impresario di spettacoli, Carmelo Napolitano di Gela, stamattina ha assistito all’udienza in tribunale ad Agrigento. Il 14 marzo il processo avrà inizio alle 15. Durante l’udienza saranno sentiti i 4 imputati tra cui il sindaco Graci, che sarà interrogato dal Pubblico ministero. Sarà quindi un’udienza particolarmente delicata.  Angelo Graci è accusato di corruzione per aver intascato una tangente, in concorso con l’ex assessore alla Solidarietà Tiziana Zirafi e con l’ex vice presidente del consiglio comunale Nicola Riccobene, “sborsata” dall’impresario di spettacoli, Carmelo Napolitano. La Procura della Repubblica contesta una tangente da 6.000 euro sui servizi di spettacolo in occasione della festa di Sant’Angelo nel 2009. Per questa accusa Graci, Zirafi, Riccobene e Napolitano sono stati arrestati all’alba del 24 novembre del 2009.

Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi



I NOSTRI GIORNALI:

Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di sicilianotizie.info  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.