Cerca nel sito:

               

Rimossi i sigilli di un immobile abusivo per riprendere i lavori.

22 Feb, 2011

Modica (Rg), 22 Febbraio 2011, ore 12:12. Un modicano di 59 anni è stato denunciato dalla polizia municipale per violazione dei sigilli, reato contestato con l’aggravante di esserne il custode ha  rimosso i sigilli apposti nonostante, oltre ad essere il proprietario dell’immobile, ne fosse anche il custode giudiziale. E’ stato il Nucleo di polizia edilizia ad accertare la violazione commessa a Marina di Modica, nel corso dei controlli contro il fenomeno dell’abusivismo edilizio ed  hanno verificato che, in un immobile già posto sotto sequestro preventivo dallo stesso Nucleo e convalidato dal gip nel 2004, il proprietario aveva rimosso i sigilli e si apprestava a completare i lavori. Nel posto era stato già installato un ponteggio. Il proprietario era stato già denunciato e condannato con pena definitiva nel 2007. La sentenza prevedeva anche la demolizione della struttura, realizzata abusivamente e, tra l’altro, in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico. Il soggetto non solo non aveva provveduto ad abbattere l’immobile ma, addirittura, aveva ripreso i lavori. Il  cantiere, è stato   posto sotto sequestro e  il proprietario rischia da tre a cinque anni come previsto dall’art. 349, comma 2 del codice penale.

Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi



I NOSTRI GIORNALI:

Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di sicilianotizie.info  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.