Cerca nel sito:

               

S.Cataldo, appalto per centro accoglienza destinato ai familiari dei detenuti

18 Mag, 2010

San Cataldo, 18 Maggio ore 17.08 , Ha avuto inizio l’iter burocratico per la costruzione di una struttura di accoglienza per i familiari dei detenuti nella Casa circondariale di San Cataldo. Il dirigente della ripartizione tecnica ed urbanistica, ing. Paolo Iannello, ha approvato il bando di gara in esecuzione al progetto dei lavori redatto dal dipendente comunale, geom. Daniele Silvio Baglio e per la parte strutturale dall’ing. Liborio Grillo. Il progetto prevede una spesa di 123.131 euro, finanziata con i fondi del bilancio comunale e prevista nel piano di spesa della gestione finanziaria degli scorsi anni.
Un opera che rientra nella trattativa tra l’amministrazione carceraria e quella comunale, avvenuta negli scorsi anni, per la cessione di un’area di proprietà del Dipartimento del Ministero della Giustizia al comune sancataldese che è servita per l’allungamento della via Libertà con lo sbocco in via Caltanissetta – Marconi. La strada, realizzata qualche anno fa, infatti, ha consentito agli abitanti del popoloso quartiere di Cristo Re di accorciare le distanze per immettersi sia nel centro abitato sancataldese (corso Vittorio Emanuele) sia in via Palermo per consentire agli scolari e agli studenti di accedere alle scuole primarie (scuola elementare), alla scuola superiore di primo grado (scuola media Paolo Balsamo) e all’istituto regionale d’Arte “Rosario Assunto”.
La struttura d’accoglienza ai familiari (che sarà realizzata, appunto, nell’area che delimita le vie Libertà e Marconi) servirà ad accogliere i familiari dei detenuti che visitano i loro familiari, ospiti del carcere. Attualmente, i parenti vengono accolti in una struttura provvisoria che somiglia ad una baracca con qualche disagio per gli utenti. La nuova struttura, in muratura, sarà accogliente e provvista di servizi igienici. I familiari dei detenuti provengono da diverse zone, alcune molto distanti dal comune di San Cataldo. I lavori, dopo l’appalto, potrebbero essere completati entro il primo semestre del 2011.

I Commenti sono chiusi



I NOSTRI GIORNALI:

Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di sicilianotizie.info  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.