Cerca nel sito:

               

Mediconf Agrigento: nel 2011 affidate garanzie per 7 milioni di euro

25 Nov, 2011

Agrigento, ore 9:11 Garantire imprese e commercianti che vogliono accedere a linee di credito ma non hanno elementi sufficienti per poter soddisfare le banche. E’ questa la “mission” dei consorzi fidi che anche in provincia di Agrigento sono molto attivi. Tra i tre “Confidi” che operano nell’Agrigentino c’è Mediconf, una struttura che originariamente è nata all’interno della Camera di commercio e adesso si ritrova ad essere gestita da Confcommercio. Presidente del consorzio fidi Mediconf, che ha sede al quadrivio Spinasanta, è l’ex numero uno della Camera di commercio, Filippo Gandolfo, coadiuvato dal suo vice Sergio Romano, dal direttore Raimondo Parisi e dalle segretario che si occupano dell’istruzione delle pratiche, cioè Liliana Di Prima e Valentina Morgante. “In questo ultimo anno – spiega il vice presidente Sergio Romano – Mediconh ha garantito linee di credito per circa 7 milioni di euro. A noi si rivolgono soprattutto commercianti, artigiani, imprenditori e adesso anche i professionisti che si rivolgono alle banche per aprire un conto corrente, richiedere un prestito, attivare uno sconto cambiali o l’anticipo sulle fatture, ma per ottenere una di queste linee di credito, non avendo sufficienti garanzie da dare, si fanno supportare dal nostro consorzio. L’iter è semplice: ci si associa, si inoltra la documentazione e se tutti i documenti sono in regola, dopo due settimane circa, (tempi medi), il comitato tecnico è in grado di approvare la pratica”. Sono in tutto 150 le pratiche che sono state approvate da Mediconf nel 2011 che come detto hanno garantito linee di credito per 7 milioni di euro. Quanto alle sofferenze, cioè i mancati pagamenti delle rate di prestito, Mediconf ha un’esposizione irrisoria, circa 15 mila euro, che sono poca cosa. “Il Confidi – dice il presidente Filippo Gandolfo – nasce come strumento per far crescere le imprese, anche piccole, artigiani, commercianti. Tutto quello che viene dato viene reinvestito e produce ricchezza. E’ auspicabile che tutti i Consorzi fidi agrigentini si mettano insieme”.

Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi



I NOSTRI GIORNALI:

Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di sicilianotizie.info  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.