Cerca nel sito:

               

Tappa in Sicilia della Carovana Antimafie

20 Set, 2015

PALERMO – Continua il viaggio della Carovana Internazionale Antimafie promossa da Arci, Libera, Avviso Pubblico, Cgil, Cisl e Uil, per la seconda parte del viaggio dell’edizione 2015.“Le periferie al centro” è il tema prescelto per il viaggio di quest’anno: la Carovana ha scelto di entrare nelle periferie dove forti sono le spinte all’illegalità, per supportare le realtà positive che in questi contesti fanno quotidianamente resistenza. Le periferie del nostro paese rappresentano infatti quei fili attraverso i quali si può riannodare la società “spezzata” . La prima tappa siciliana avrà luogo a Palermo, all’interno del “Festival Delle Culture – Meet me halfway – La Cultura chiama il Dialogo”, domenica prossima, 20 settembre,  in via Fausto Coppi, nel piazzale dietro la chiesa San Filippo Neri allo Z.E.N. 2, dalle 10.00 alle 12.00.

Anche quest’anno il festival ha come principale obiettivo l’incontro interculturale tra le diverse realtà palermitane per stimolare il dialogo e il reciproco scambio. L’intento è di creare un futuro di aggregazione e condivisione all’interno della comunità cittadina, combattendo i pregiudizi e le discriminazioni di qualsiasi natura.

L’evento è organizzato dall’Associazione H.R.Y.O. (Human Rights Youth Organization) in collaborazione con le associazioni Zen Insieme, Maghweb e Arci Palermo.

 

 

Le altre tappe della Carovana in Sicilia

 

 

Lunedi 21 settembre

 

Ore 11.00 Canicattì  commemorazione del giudice Rosario Livatino

ore 19.00 Licata incontro a cura dell’associazione A Testa Alta

 

“Periferie al Centro“ rappresenta un doppio momento di incontro, il cui intento è di affrontare il tema della legalità nelle periferie in due modi differenti. Si è deciso, infatti , di unire due momenti aggregativi in un unico evento, facendo coincidere il passaggio a Licata della Carovana internazionale antimafia con l’inizio del campionato sportivo “Un calcio alla mafia”, giunto alla sua terza edizione.

Durante il torneo si sfideranno le squadre composte da vari appartenenti alle forze dell’ordine e associazioni,  tra cui A testa alta.

Attraverso lo sport si vuole ancora una volta affermare che la legalità prevarrà sempre sulla vile logica mafiosa.

Insieme ai ragazzi della Carovana internazionale antimafia, i sindacati, Libera e Avviso pubblico,  si affronterà il tema delle periferie e del disagio sociale, che impedisce uno sviluppo sostenibile dei diritti e del territorio. Dopo il dibattito e la presentazione delle squadre si giocherà una partita di calcio.

L’evento si terrà alle ore 19.30 presso la struttura sportiva “Falcone e Borsellino” in via Enrico de Nicola a Licata.

 

Martedi 22 settembre

 

San Cataldo piazza San Giuseppe

 

ore 9.00 arrivo della Carovana ed incontro con gli studenti delle scuole di San Cataldo di ogni ordine e grado.

In programma interventi di alcuni studenti e di un giovane migrante pachistano, ospite di uno Sprar, che leggerà una poesia in lingua madre composta da lui;

 

ore 9.30 le studentesse e gli studenti di San Cataldo coloreranno lo striscione della legalità;

 

ore 10.30 saluti delle Autorità e interventi degli organizzatori

ore 11.00  I Pupi di Surfaro in concerto

 

La tappa della Carovana si inserisce all’interno di un percorso di riscoperta del centro storico di San Cataldo, realizzato nel corso dei mesi estivi dal Circolo AttivArcinsieme e da associazioni e comitati locali. L’obiettivo è quello di richiamare l’attenzione delle Istituzioni sulle condizioni di degrado in cui versano i centri storici, spesso abbandonati dai residenti e divenuti sempre più “periferie” sociali dove vivono migranti ed anziani. I centri storici, invece, rappresentano la memoria storica del territorio ed un patrimonio urbanistico da tutelare e valorizzare per rilanciare lo sviluppo locale

 

ore 16.30 presso la sede del circolo Attivarcinsieme (un bene confiscato) la Carovana incontrerà le Associazioni ed i Comitati impegnati per la salvaguardia del bosco di contrada Gabbara,

interessato da un’opera di disboscamento comune per alimentare la centrale a bio masse del Dittaino.

 

Mercoledi 23 settembre

 

Nel pomeriggio a Siracusa  presso la Casa dei Cittadini,

un progetto realizzato da alcune associazioni tra cui Arci, Libera, Auser, Arciragazzi, all’intero di un quartiere popolare dove l’Arci svolge attività da più di otto anni.

 

Si organizzerà un attività di animazione  e pulizia della “Casa Dei cittadini”

 

All’interno della casa dei cittadini l’Arci gestisce il cantiere educativo (finanziato da Fondazione di Comunità Val di Noto) e ha favorito la nascita di un’associazione di mamme chiamata “La forza delle donne”.

 

 

Giovedi 24 settembre

 

Catania

Ore 10.00 piazza San Cristoforo

incontro con la Di.Sco. Brass Ensemble (progetto musicale di alcune scuole medie della provincia contro la dispersione scolastica) e le associazioni e scuole del quartiere

 

pranzo presso la cooperativa Prospettiva (centro di aggregazione giovanile)

 

ore 16.00 piazza Beppe Montana

incontro con Dario Montana presidente della cooperativa Beppe Montana

 

ore 19.00 San Berillo Vecchio

visita del quartiere con il comitato San Berillo

assemblea di quartiere

spazio performativo

 

Venerdi 25 settembre

 

Messina

Ore 9.30  presso l’IC Villa Lina ritiro

  • Saluti della Dirigente e del Comitato di Tappa
  • Accoglienza (mostre in esposizione e canto)
  • Storia della carovana
  • Testimonianza dei familiari di Attilio Manca
  • Momento di raccoglimento
  • Lettura brani/elaborati ed interventi liberi sui temi della carovana

 

 

pranzo  presso il bene confiscato  gestito dal Comitato Addiopizzo Messina, in Via Roosevelt n°6 – 98124.

Be Sociable, Share!

Lascia un Commento



I NOSTRI GIORNALI:

Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di sicilianotizie.info  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.