Cerca nel sito:

               

Ravanusa, Amichevole di basket col Racalmuto

20 Nov, 2011

Ravanusa, ore 20:17 Prima amichevole tra L’Arte Culinaria Ravanusa e la Fenice Basket Racalmuto, due squadre che parteciperanno al prossimo campionato di prima divisione maschile che prenderà il via nel mese di dicembre e che vedrà ai nastri di partenza ben 8 squadre della provincia di Agrigento, 2 della provincia di Caltanissetta e una squadra della provincia di Messina. La partita  ha visto il successo dalla Fenice Basket Racalmuto, guidata da Giovanni Campanella e Ciccio Di Vita, che si appresta a disputare un campionato di vertice. L’amichevole  è servita da allenamento ad entrambe le squadre, per entrare prima possibile in partita e si è svolta in un clima di amicizia con l’aggiunta di quella dose di grinta giusta da permettere ad entrambe le squadre di iniziare a conoscersi. Gaetano Gelano presidente ed allenatore dell’Arte Culinaria Ravanusa, a fine gara ha ringraziato Giovanni Campanella per la disponibilità e la signorilità mostrata durante l’amichevole che a tratti ha visto delle buoni azioni prodotte dall’una e dall’altra parte, ed ha sottolineato che in questo inizio di stagione, queste partite fanno bene se svolte in un clima di amicizia senza ancora forzare i tempi. Lo stesso ha voluto ringraziare a fine partita, tutta la sua squadra per l’impegno mostrato durante tutto l’arco dell’incontro,  infatti, nonostante Ivan Milite, Giuseppe Cappadonna, Vittorio La Porta e tutti gli altri siano ancora a corto di fiato, la squadra si è mostrata bene contro una pretendente alla vittoria finale. La società ravanusana si sta muovendo sul mercato per allestire una buona squadra, a giorni infatti, dovrebbe firmare Giuseppe Frisicaro, un ottima guarda con passato nella studentesca Licata.

Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi



I NOSTRI GIORNALI:

Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di sicilianotizie.info  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.